Costituire al più presto un intergruppo parlamentare sui rischi del gioco d’azzardo. Campagna Mettiamoci in gioco, Consulta Nazionale Antiusura e diversi parlamentari promuoveranno l’iniziativa già dai prossimi giorni

Costituire al più presto un intergruppo parlamentare sui rischi del gioco d’azzardo. È questo l’obiettivo che si sono proposti oggi la Campagna Mettiamoci in gioco, la Consulta Nazionale Antiusura San Giovanni Paolo II e i parlamentari presenti a Roma per ragionare insieme sulle iniziative da prendere per contrastare le ricadute negative della diffusione del gioco d’azzardo nel nostro paese.
L’incontro, promosso da Mettiamoci in gioco e Consulta Nazionale Antiusura, era proprio finalizzato a far convergere e rafforzare gli sforzi di tutti quei parlamentari che, indipendentemente dall’appartenenza politica, credono che sia necessario ridurre l’offerta di azzardo e regolamentare il settore, mettendo al primo posto la salute delle persone.
Nei prossimi giorni i parlamentari presenti all’incontro di Roma e quelli che non hanno potuto partecipare alla riunione perché impegnati nei lavori parlamentari, metteranno a punto la lettera nella quale verranno invitati tutti i parlamentari italiani ad aderire all’intergruppo in via di costituzione.

Info
Mariano Bottaccio
cell. 329 2928070 – email: ufficiostampa@mettiamociingioco.org

Michela Di Trani
cell. 339 7002806 – email ditranimichela@gmail.com

Su questo sito utilizziamo strumenti privati o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull'utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore.

Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy